CARRELLO
0 prodotto - 0,00 €
Inserisci un prodotto nel carrello
carrello accedi

APPROCCIO AL WOUND CARE

Basi fisiopatologiche per una corretta gestione delle ferite
Copertina APPROCCIO AL WOUND CARE
Autori: Palombi M.
Editor: A.A.V.V., Palombi M.
Pagine: 636
Anno di pubblicazione: 2019
Formato: brossurata
Isbn cartaceo: 978-88-9389-022-9
Isbn online: 978-88-9389-022-9
Target: volume specialistico
Stato prodotto: disponibile
Tipo di prodotto: libro
Argomenti:
Dermatologia, Diabetologia, Infermieristica, Medicina generale salute della donna, Medicina interna
Guarda la preview

Descrizione

.....dalla presentazione
Quando parliamo di Wound Care non intendiamo parlare di una semplice banale medicazione di una ferita, ma parliamo di una filosofia complessa di trattamento delle ferite ed in particolar modo delle ferite difficili, che si basa sulla creazione di un’area dove far confluire PREVENZIONE, TRATTAMENTO, EDUCAZIONE e RICERCA.
L’idea di questo libro nasce dall’esperienza maturata sul campo in 15 anni di attività, con l’intento di dare semplici suggerimenti su cosa deve sapere, cosa deve fare e cosa non deve fare chi si comincia ad occupare di wound care.


Il lettore verrà guidato passo passo come se avesse al suo fianco i diversi specialisti del Team di Vulnologia al momento del suo primo confronto con il paziente. L’intento è quello di fargli comprendere quale sia l’approccio corretto ai vari problemi che man mano si presentano, di insegnargli il linguaggio del Wound Care, di trasmettergli la convinzione che solo la sinergia fra diversi professionisti può far ottenere risultati positivi e a volte insperati nella cura e prevenzione di “ferite difficili”.
Nella parte finale di questo libro ho voluto dedicare un ampio spazio ai risultati della ricerca tutta italiana, destinata col suo apporto e rigore scientifico a lasciare un’impronta importante nel campo del Wound Care allargando gli orizzonti ad una terapia sempre più efficace e rapida nella rigenerazione tessutale.

Maurizio Palombi


Indice

Prefazione
Introduzione
Capitolo 1

Basi fisiopatologiche. Anatomia e fisiologia della cute
Capitolo 2
Quando una FERITA si definisce “DIFFICILE” o “NON HEALING”
Capitolo 3
Perché una ferita diventa “difficile” o non healing. Quanto contribuiscono protocolli sbagliati di medicazione
Capitolo 4
Iter diagnostico-terapeutico: capire per curare…
Capitolo 5
Monitoraggio della ferita
Capitolo 6
Ruolo della terapia medica e chirurgica associate alla terapia locale.
Importanza di una terapia medica vasoattiva e di interventi chirurgici vascolari meno invasivi
Capitolo 7
L’Anestesista e il Wound Care. Terapia del dolore acuto e cronico nel paziente affetto da lesioni cutanee
Capitolo 8
Il Farmacista e la Galenica al servizio del Wound Care
Capitolo 9

Qual è il ruolo del Laser nel Wound Care? Nuove prospettive terapeutiche
Capitolo 10
Il Bendaggio Elastocompressivo: come e quando? Procedura indispensabile in associazione o meno con l’intervento chirurgico vascolare

Capitolo 11
Il Chirurgo Plastico nel Team Vulnologico multiprofessionale: quando e come Interviene.

Terapie standard e nuove possibilità terapeutiche nel Wound Care
Capitolo 12

Il radiologo interventista nel team vulnologico multidisciplinare: indicazioni al trattamento endovascolare delle arteriopatie degli arti inferiori, del piede diabetico e delle ulcere cutanee vascolari “non healing”
Capitolo 13
L’Infermiere wound specialist nel team vulnologico multiprofessionale e multispecialistico: competenze, responsabilità professionali e ruolo educativo

Capitolo 14

Il ruolo del Podologo nel Team Vulnologico multiprofessionale multispecialistico: studio e correzione ortesica dell’appoggio plantare, cura e prevenzione

delle lesioni del piede nel paziente diabetico e vasculopatico

Capitolo 15

Il ruolo dello Psicologo nel Team Vulnologico: l’insorgenza di una malattia cronica altera precedenti equilibri organici, psicologici e sociali. Come ritrovare salute ed integrità fisica e psichica

Capitolo 16
Importanza della ricerca nel Wound Care: dalla Medicina Veterinaria una medicazione derivata dalle piante “All-in-One”. Dal Wound Bed Preparation alla rigenerazione tissutale.

Capitolo 17

Importanza della Ricerca nel Wound Care: nuove prospettive di terapia attraverso l’utilizzo di cellule staminali.
Capitolo 18
Un’arma in più per aiutare i wound specialists ad interfacciarsi con i pazienti e con gli altri membri del Team Vulnologico multi professionale multispecialistico: la Telemedicina/Teleconsulto a distanza
Capitolo 19
Come approcciarsi inizialmente al paziente: cosa non fare e cosa fare. Primi provvedimenti diagnostico-terapeutici.
Ringraziamenti