CARRELLO
0 prodotto - 0,00 €
Inserisci un prodotto nel carrello
carrello accedi

LA FIBROBRONSCOPIA IN ANESTESIA E RIANIMAZIONE

Copertina LA FIBROBRONSCOPIA IN ANESTESIA E RIANIMAZIONE
Pagine: 290
Anno di pubblicazione: 2006
Isbn cartaceo: 88-7141-728-3
Isbn online: 88-7141-728-3
Target: volume specialistico
Stato prodotto: disponibile
Tipo di prodotto: libro
Argomenti:
Anestesia, rianimazione e terapia intensiva, Medicina d'urgenza ed emergenza

Descrizione

Dopo diversi decenni dal suo impiego nei vari campi della medicina e chirurgia l’applicazione del FBS non poteva più mancare in una specialità come l’Anestesia-Rianimazione.

In anestesia, per le difficoltà talvolta insormontabili nell’accesso alle vie aeree e spesso per il loro controllo endoscopico intraoperatorio, in rianimazione-terapia intensiva come valido contributo al controllo, alla diagnostica e alla terapia della patologia broncopolmonare. Un altro valido motivo che ha incoraggiato all’uso del FBS gli specialisti in anestesia e rianimazione è stata l’impossibilità, nella grande maggioranza degli ospedali, di poter disporre di un servizio di chirurgia toracica e/o di broncologia. Possiamo confermare che ormai l’80% dei servizi di anestesia e rianimazione dispone di uno strumento a fibre ottiche.

Ma il suo impiego, saltuario o sistematico che sia, è sempre opportuno e corretto?

Alessandro Lusini, medico anestesista-rianimatore, e Alberto Dragotto, broncologo, hanno voluto affrontare questa problematica e coordinare vari aspetti di una materia che sorprendentemente, sia sotto l’aspetto diagnostico che terapeutico, si propone e affascina in modo crescente.

Questo manuale è indirizzato soprattutto ai neofiti della materia per indurli a conoscere il FBS, a familiarizzare con questo, a non temerlo ma, anzi, a considerarlo la loro arma vincente, come lo fu per tanti anni il laringoscopio. Quegli anestesisti che invece vantano già una pluriennale esperienza, leggendolo, potranno scoprire ed eventualmente condividere aspetti, conoscenze ed esperienze altrui.

Indice

Presentazione


Autori


Collaboratori


Introduzione



1. Anatomia e fisiologia delle vie aeree


1.1 Vie aeree superiori


1.1.1 - Il setto nasale


1.1.2 - Parete laterale


1.1.3 – Coana


1.1.4 - Oro-faringe


1.1.5 - L’epiglottide


1.2 Vie aeree inferiori


1.2.1 - Nomenclatura dell’albero respiratorio


1.2.2 - Cenni sul sistema vascolare peritracheobronchiale


1.2.3 - Cenni sul sistema linfonodale mediastinico


1.2.4 - Variabilità nella divisione dei bronchi visibili all’endoscopia


1.2.5 - Dinamica delle vie aeree


1.3 Anatomia delle vie aeree inferiori vista dall’interno


Bibliografia




2. Il broncoscopio a fibre ottiche
2.1 Come è fatto?


2.1.1 - Fisica delle fibre ottiche


2.1.2 - Struttura dello strumento


2.2 Pulizia, disinfezione e conservazione del fibrobroncoscopio


2.2.1 - La decontaminazione e la detersione


2.2.2 - La disinfezione


2.2.3 - Le infezioni crociate causate dal fibrobroncoscopio


2.2.4 - Le macchine lavaendoscopi


2.2.5 - Il controllo della qualità nella disinfezione


2.2.6 - La conservazione del FBS


2.2.7 - Il rischio chimico-biologico e l’impatto ambientale


2.2.8 - Danno agli strumenti durante la disinfezione


2.3 La manovra del fibrobroncoscopio


2.3.1 - Come si impugna


2.3.2 - Introduzione dello strumento


2.3.3 - Progressione dello strumento


2.4 Le caratteristiche di uno strumento dedicato.


I modelli più comuni


2.5 L’apparecchiatura video


Bibliografia




3. Valutazione e preparazione dell’operando candidato alla intubazione con FBS


3.1 Aspetti clinici-psicologici


3.1.1 - Brevi cenni di storia


3.1.2 - Vie aeree difficili


3.1.3 - La consapevolezza di una intubazione da sveglio


3.1.4 – Indagini


3.2 Aspetti medico-legali legati alla mancata intubazione.


Cenni di responsabilità professionale


3.2.1 - Responsabilità professionale


3.2.2 - Responsabilità professionale e giurisprudenza


3.2.3 - Responsabilità professionale da mancata intubazione

Bibliografia



4. Farmaci e tecniche per anestesia finalizzati all’uso del FBS


4.1 Situazioni da gestire


4.1.1 - Caso 1


4.1.2 - Caso 2


4.1.3 - Caso 3


4.2 La sedazione


4.2.1 - Farmaci sedativi di uso più comune


4.3 L’anestesia


4.3.1 - Blocchi tronculari


4.3.2 - Blocco anestetico di superficie


4.3.3 - La tecnica


4.3.4 - La procedura


4.4 Anestesia e introduzione del tubo tracheale


4.4.1 - Anestesia insufficiente


4.4.2 - Anestesia accettabile


4.4.3 - Anestesia buona


4.4.4 - Anestesia eccellente


4.4.5 - Inconvenienti per l’anestesia


4.4.6 - Introduzione del tubo


4.4.7 – Indagine


4.4.8 – Appendice


4.4.9 - LMA-Fastrach


4.4.10 – Analisi


4.5 Esperienze a confronto


Bibliografia




5. Monitoraggio e fisiopatologia della FBScopia


in anestesia e rianimazione


5.1 Monitoraggio durante FBScopia in anestesia e P.S
5.2 Monitoraggio durante FBScopia in rianimazione


5.3 FBScopia e meccanica respiratoria


5.4 Analisi delle variazioni parametrali misurate


5.4.1 - Pressioni-resistenze-flussi


5.4.2 - PaCO2


5.4.3 - F.C. e P.A


5.4.4 - Qualche ulteriore osservazione


Bibliografia



6. Il FBScopio nella intubazione difficile Il punto di vista dello specialista in O.R.L.


6.1 Patologie delle vie aeree superiori


di interesse anestesiologico


6.2 Patologie di interesse anestesiologico a carico della trachea


6.2.1 - Complicanze provocate da manovre incongrue


6.3 Applicazioni pratiche del FBS, modalità e tecniche


6.3.1 - Particolarità nella procedura anestesiologica


6.3.2 - L’introduzione del FBS, differenze


fra via nasale ed orale


6.3.3 – Inconvenienti


Bibliografia


7. La FBScopia in corso di intervento chirurgico


A. Lusini A. Dragotto


7.1 Utilità e limiti


7.1.1 - Posizionamento non corretto del tubo tracheale


7.1.2 - Ostruzioni meccaniche del tubo tracheale,


ostruzioni funzionali dell’albero bronchiale,


corpi estranei tracheobronchiali


7.1.3 - Ostruzioni intrinseche alla protesi


7.2 La FBS in corso di interventi sul torace


7.2.1 - Impiego del FBS nei vari tipi di bloccatori bronchiali


Bibliografia


8. La FBScopia in terapia intensiva


8.1 FBS e broncoscopio rigido


8.2 Impiego in terapia intensiva


8.3 Sedazione – Anestesia


8.4 Metodica e parametri da valutare


8.4.1 - Mucosa tracheobronchiale


8.4.2 - Secrezioni tracheobronchiali


8.4.3 - Canalizzazione bronchiale


8.4.4 - Sangue, corpi estranei, protesi respiratorie


8.5 Tracheotomie


8.6 Diagnosi microbiologica


8.7 Analisi delle vie aeree superiori con FBS


8.7.1 – Considerazioni


8.8 Complicanze


8.9 Rischio-beneficio e controindicazioni


Bibliografia



9.Metodiche di prelievo dall’albero respiratorio


di materiale per esami
9.1 La tecnica


9.1.1 – Broncoaspirato


9.1.2 – Broncolavaggio


9.1.3 – Brushing


9.1.4 – BAL


9.1.5 - Biopsia bronchiale


9.1.6 - Biopsia transbronchiale


9.1.7 - Agoaspirato transbronchiale


9.2 La sensibilità delle varie metodiche e le complicanze


9.2.1 - Broncolavaggio e broncoaspirato


9.2.2 – Brushing


9.2.3 - BAL diagnostico


9.2.4 - Biopsia bronchiale


9.2.5 - Biopsia polmonare transfibroscopica (TBB)


9.2.6 - Biopsia transbronchiale (TBB) e agoaspirato


transbronchiale (TBNA) su lesioni periferiche


9.3 L’uso dell’anestetico locale


9.4 L’utilità dei prelievi mirati e all cieca nei pazienti con VAP


Bibliografia


10. Anestesia per la broncoscopia pediatrica


10.1 Caratteristiche anatomo-funzionali


delle vie aeree in età pediatrica


10.2 Indicazioni alla broncoscopia


10.3 Ostruzioni respiratorie


10.3.1 - Aspetti anestesiologici


10.3.2 - Broncoscopia per inalazione di corpo estraneo




11. Ruolo dell’infermiere nella FBS in T.I. polivalente


11.1 Preparazione del materiale


11.2 Preparazione del paziente


11.2.1 - Assetto generale


11.2.2 – Esecuzione


11.3 Pulizia, sterilizzazione, manutenzione del broncoscopio


e dei suoi accessori


11.3.1 – Pulizia


11.3.2 – Sterilizzazione


11.3.3 – Manutenzione

Bibliografia



12. Danni più comuni causati al FBScopio


12.1 Danni riconducibili all’usura


12.1.1 - Insaccatura del tratto angolabile


12.1.2 - Deformazione del canale bioptico


12.1.3 - Usura della guaina esterna


12.2 Danni accidentali


12.2.1 - Morsicatura della guaina esterna


12.2.2 - Foratura del canale bioptico


12.2.3 - Colpitura del terminale distale


12.2.4 – Infiltrazione


12.3 Danni provocati dal lavaggio e dalla disinfezione


12.4 Costi delle riparazioni